Logo di FIN Veneto

  HOME  >  PALLANUOTO  >  Presentazione

Google

Federazione Italiana Nuoto

Iscriviti ai Corsi del Settore Istruzione Tecnica



Google+

Presentazione Pallanuoto

La Storia

PallanuotoLa prima notizia di un gioco antesignano della pallanuoto risale al 1863: si narra che ad Aberdeen (Scozia), l'associazione di nuotatori Bon Accord Club of Aberdeen avesse organizzato, nelle acque del fiume Dee, partite con la palla simili al rugby . L'esperienza scozzese non era però l'unica, visto che nel 1870 la London Swimming Association nominò una commissione affinché mettesse a punto un regolamento per il nuovowater football: la prima partita venne disputata a Londra 4 anni più tardi. In queste prime forme di pallanuoto l'obiettivo era quello di depositare, nuotando, una palla in una meta predefinita.
Nel 1887 fu introdotta una novità fondamentaled erivata dal calcio: William Wilson di Glasgow (Scozia) pensò di mettere in acqua delle porte simili a quelle del football; in questo modo la palla non doveva più essere depositata, ma poteva essere lanciata in rete. Il gioco evolveva verso la velocità, la tattica e la tecnica, abbandonando il prevalente uso della forza; anche in Inghilterra maturava di pari passo, e nel 1890 a Kensington fu organizzato un incontro tra una rappresentativa inglese e una scozzese.
Alcuni anni più tardi, a Liverpool, una commissione stilò un regolamento che accoglieva quasi interamente la maniera scozzese di giocare la pallanuoto. Solo nel 1930 il Comitato internazionale della pallanuoto (Twpb) stabilì il regolamento che viene adottato ancora oggi.

Il Settebello Azzurro

L'apparizione della pallanuoto in Italia risale al 1900, quando nei laghetti di Villa Borghese a Roma si sfidavano i pionieri locali di questo sport. Il primo campionato italiano, datato 1912, fu ad appannaggio del sette di Genova, che inaugurò una lunga serie di successi nazionali con il nome di S.G. Andrea Doria. Le squadre protagoniste degli anni a cavallo della seconda guerra mondiale furono le Rari Nantes di Napoli, Firenze e Camogli. Tra il 1959 e il 1974 la Pro Recco vinse 14 titoli nazionali e una Coppa dei campioni nel 1964. Tra le squadre protagoniste negli ultimi anni sono da ricordare Posillipo e Pescara.
La Nazionale azzurra di pallanuoto maschile ha vinto ben tre ori olimpici: a Londra (1948), Roma (1960) e a Barcellona (1992) sotto la guida del coach Radko Rudic; due i successi nei campionati mondiali (1978 e 1994). I numerosi allori internazionali hanno ispirato il soprannome di «Settebello», attribuito alla rappresentativa italiana.
[ notizie tratte da sapere.it ]

Gestisci una società?
Devi iscrivere i tuoi atleti alle manifestazioni?

Accesso all'area di amministrazione Opzioni
Spiegazioni delle funzionalità del portale   Stampa la pagina corrente   Imposta testo normale   Imposta testo ad alta leggibilità

Rinnova il tesseramento tecnico online

NUOTO+ Power Swim Camp Arena Experience - By Giovanni Franceschi

Associazione Cronometristi Venezia

Oggi Treviso Logo

Assonuoto.com

Privacy - Cookie