Logo di FIN Veneto

HOME  >  Fondo: Pozzobon e Furlan si confermano ai vertici del fondo italiano

Google

Federazione Italiana Nuoto

Iscriviti ai Corsi del Settore Istruzione Tecnica



Google+

In Primo Piano

Fondo: Pozzobon e Furlan si confermano ai vertici del fondo italiano

Fondo: Pozzobon e Furlan si confermano ai vertici del fondo italiano Conclusi gli Assoluti di Bracciano, i Trials che qualificano ai campionati mondiali di Budapest (15-21 luglio sul lago Balaton). Il lungolago antistante il centro sportivo dell'Aeronautica Militare ha ammirato i caimani della 25 km, la più massacrante delle prove. Vince al maschile Mario Sanzullo, l'asso pigliatutto dei tricolori già primo nella 5 e secondo nella 10 km, mentre al femminile ritorna sul gradino più alto del podio Martina Grimaldi, bronzo olimpico a Londra 2012.

Diciassette atleti (dieci maschi e sette femmine) al via con tredici round intorno al percorso di 1.9 km, modificato rispetto alle prove precedenti, che prevedeva la sosta e il rifornimento su un pontone mobile appositamente piazzato prima dell'arrivo. Due gruppetti da quattro atleti hanno caratterizzato entrambe le gare partite con mezz'ora di distanza.

Tra i maschi hanno fatto l'ultima metà in testa Sanzullo, Furlan, Andrea Bianchi e il campione del mondo della distanza a Kazan 2015 Ruffini. Alla fine l'ha spuntata SuperMario Sanzullo che nello rush finale ha preceduto al tocco Matteo Furlan (Team Veneto), già terzo nella 5 e 10 km e bronzo iridato a Kazan nella 5 e 25 km. Per il ventiquattrenne napoletano allenato da Emanuele Sacchi chiusura in 5h18'55, quattro secondi davanti a (Furlan 5h18'59). Terzo l'iridato in carica Simone Ruffini che cede nel finale e chiude 5h19'20.
La condizione non era sicuramente ottimale - ci racconta Matteo Furlan - stiamo finalizzando la preparazione per i prossimi appuntamenti internazionali. Sono abbastanza soddisfatto anche se sinceramente mi aspettavo qualcosina di più, nella 5 Km ho fatto un errore banale all'arrivo che mi è costato il secondo posto, nella 10 Km speravo di vincere, siamo arrivati in tre tutti assieme e per un solo decimo di secondo mi sono visto sfuggire il titolo italiano, la 25 km non era neanche prevista, abbiamo deciso assieme al mio tecnico (Moreno Daga ndr) di prendervi parte e direi che è andata bene. Prossimo importante impegno per Furlan è previsto per sabato 24 giugno in Portogallo a Setubal dove l'alteta del Team Veneto si cimenterà nella 10 km, fondamentale avere un buon riscontro in attesa di conoscere quali saranno le prossime competizioni a cui prendere parte con la Nazionale Azzurra.

Tra le femmine sempre avanti Grimaldi, Franco, Pozzobon e Raimondi. Alla fine è la ventottenne bolognese, bronzo olimpico a Londra e oro iridato della specialità a Barcellona '13, a spuntarla in 5h33'43 davanti alla sorpresa Barbara Pozzobon (USD Hydros) in 5h33'44 e la veterana Alice Franco (5h33'45). Un finale al fotofinish che regala la medaglia d'argento a Barbara con un pizzico di rammarico per aver visto sfumare il titolo italiano per un solo secondo di distacco, ma resta grande la soddisfazione per una stagione molto positiva come ci sottolinea anche il suo tecnico Barbara Bertelli "Gli obiettivi che ci eravamo prefissi in questa stagione erano due, il primo erano le selezioni per la 25km e il secondo era migliorarsi nella 10 km, a quanto pare sembra che siamo riusciti a centrarli entrambi, Barbara ha affrontato le sue gare con molta determinazione e consapevolezza riuscendo anche a mettersi in luce di fronte al CT Giuliani in vista dei prossimi appuntamenti internazionali, nel frattempo comunque la preparazione procede in vista della prosima tappa del grand prix di fondo (nella prima tappa in Argentina è stata la prima italiana a vincere) in programma a fine luglio nelle gelide acque del Canada"

Da segnalare anche la grande prova di squadra ed il terzo posto della società Hydros nella staffetta 4x1,25 Km composta da Marcat Matteo, Bidoggia Edoardo, Peruzzetto Elisabetta e Pozzobon Barbara.

IL PUNTO DEL CT GIULIANI. Sono contento per Martina (Grimaldi ndr) che è uscita fuori da una tre giorni importante e credo si sia guadagnata una 25 km iridata molto stimolante. Ora faremo tutte le valutazioni con lo staff per finire la rappresentativa iridata. Bene anche Barabara Pozzobon, che solo tre o quattro anni fa non sapevamo chi era e ora la vediamo sul podio agli assoluti; come Alice Franco sempre al top nonostante gli anni passino per tutti. Tra i maschi faccio i complimenti a Sanzullo, che ora valuterò quale gara fargli fare ai mondiali. La squadra avrà l'inserimento di elementi giovani come l'ottimo Manzi e la conferma della Gabbrielleschi. Questo è l'anno post olimpico dove bisogna ripartire. Abbiamo dato un po' più di riposo a Rachele Bruni: sarà una squadra formata da un bel mix di giovani ed esperti. Porteremo tra i nove e gli undici elementi tra cui Martina Caramignoli che ci darà quell'elemento di novità, di una campionessa abituata a queste competizioni in piscina. Ora la preparazione verterà proprio verso le prove iridate al lago Balaton. Abbinare l'altura alle gare l'abbiamo fatto negli anni scorsi con alcuni atleti tra cui la Bruni che trovava giovamento soprattutto nelle gare di Coppa del Mondo. Ora vedremo come applicare questa metodologia singolarmente con altri atleti, perchè abbiamo visto che non è una regola universale ma varia di caso in caso.

PODIO DELLA 25 KM MASCHILE

1. Mario Sanzullo (Fiamme Oro/CC Napoli) 5h18'55
2. Matteo Furlan (Team Veneto/Marina Militare) 5h18'59
3. Simone Ruffini (Fiamme Oro/CC Aniene) 5h19'20

PODIO DELLA 25 KM 25 KM FEMMINILE

1. Martina Grimaldi (Fiamme Oro/Uisp Bo) 5h33'43
2. Barbara Pozzobon (Hydros) 5h33'44
3. Alice Franco (Esercito/Asti Nuoto) 5h33'45

Vai alla pagina ufficiale dei risultati.


Gestisci una società?
Devi iscrivere i tuoi atleti alle manifestazioni?

Accesso all'area di amministrazione Opzioni
Spiegazioni delle funzionalità del portale   Stampa la pagina corrente   Imposta testo normale   Imposta testo ad alta leggibilità

Rinnova il tesseramento tecnico online

NUOTO+ Power Swim Camp Arena Experience - By Giovanni Franceschi

Associazione Cronometristi Venezia

Oggi Treviso Logo

Assonuoto.com

Privacy - Cookie