Logo di FIN Veneto

HOME  >  Master: conclusi i Campionati Regionali

Google

Federazione Italiana Nuoto

Iscriviti ai Corsi del Settore Istruzione Tecnica



Google+

News

Master: conclusi i Campionati Regionali

Master: conclusi i Campionati Regionali 21/03/2016 ]
Conclusi a Lignano i campionati veneti Masters 2016, avviati in una prima sessione a Vicenza dedicata alle staffette veloci. Oltre 1300 atleti iscritti per 66 società, 5 nuovi primati italiani registrati e tutte le gare ben gestite dal Gruppo Ufficiali Gara del Friuli Venezia Giulia, pilotato da Federica Rodaro, la Ficr di Udine, di Venezia, Siteland di Noale e lo staff di volontari del Comitato Finveneto.
Ma andiamo con ordine. I primati italiani sono tutti declinati al femminile: Roberta Ioppi, C.S. Hof, ha segnato 2’25”69 nei 200 dorso cat. M30 cancellando il precedente detenuto da Oriana Burgio con 2’26”56 del 2010 e siglando anche la migliore prestazione assoluta femminile dei campionati. Martina Benetton, Natatorium Treviso, è riuscita ad infrangere il record italiano nei 1500 stile libero cat. M30 detenuto da Barbara Grillo con 18’47”42 che reggeva da ben dodici anni, toccando la piastra a 18’37”60.

Altri due record italiani femminili sono venuti dalle staffette 4 x 100 stile libero, uno dal quartetto del Città Sport Vicenza, cat. M160-199 composto da Elena Rigon, Francesca Malaguti, Roberta Fedeli e Barbara Zannol con 4’28”82 e l’altro del quartetto del 2001 Padova, cat. M200-239 composto da Isabella Costantini, Elena Bongiovanni, Erica Matterazzo e Manuela Catanzaro con 5’20”94.
C’è stato spazio anche per un tentativo isolato di record italiano andato a buon fine per la formazione della Acquaviva 2001, cat. M120-159 composta da Bianca Colle, Martina Perin, Lisa Vettorello e Carlotta Varotto che hanno chiuso in 10’06”62 la staffetta 4 x 200 stile libero. Vicinissima al nuovo primato nazionale è andata la giovane ranista di Ondablu, Erica Donadon, che ha mancato di pochi centesimi il record nei 100 rana, chiusi in 1’15”54, bissando l’oro anche nei 50 con 33”96. Nello sprint ci sono state le grandi prestazioni di Alessandro Defendi, M30 del 2001 Padova, vincitore dei 50 farfalla in 25”77 e nella stessa gara, la vittoria di Monica Corò, M50 del club Stile Libero, con il crono di 35”49.

Altre prestazioni rilevanti sono giunte dal solito protagonista dei campionati che risponde al nome di Andrea Marcato, M40 del C.N. Stra, autore di 4’26”51 nei 400 SL e di 2’15”81 nei 200 farfalla pur non attraversando il top della forma. Il dorsista Simone Drusian, M25 dell’ARCA, ha colto la doppietta 100-200 con 1’00”40 e 2’14”44, Gaetano Delli Guanti, Natatorium Treviso, ha vinto i 400 misti cat. M55 in 5’38”11. Un altro protagonista di rilievo sul piano tecnico è stato Enrico Catalano, Serenissima Nuoto, vincitore dei 100 dorso infrangendo la barriera del minuto (59”58) e autore di 1’59”35 nei 200 SL cat. M30, battendo Davide Freschet, Ranazzurra, 2’00”25. Infine da segnalare i quartetti della mistaffetta 4 X50 SL di Riviera Nuoto, composta da Simone Rizzo, Valentina Favaro, Laura Fracasso e Pierluigi Camporese, 1’46”47 con Camporese squillante in un 23”68 lanciato e di Aquambiente con Cesare Somaglia, Cristian Tomasetto, Alice Pegoraro, Giulia Cecchinello, 1’47”03.
Nella classifica a squadre si impone Aquaviva 2001 con 104576 punti, davanti ai “cugini” del 2001 Padova, 96868 p., al terzo posto la spunta in volata e per una manciata di punti Riviera Nuoto sui Nuotatori Padovani.

Gestisci una società?
Devi iscrivere i tuoi atleti alle manifestazioni?

Accesso all'area di amministrazione Opzioni
Spiegazioni delle funzionalità del portale   Stampa la pagina corrente   Imposta testo normale   Imposta testo ad alta leggibilità

Rinnova il tesseramento tecnico online

NUOTO+ Power Swim Camp Arena Experience - By Giovanni Franceschi

Associazione Cronometristi Venezia

Oggi Treviso Logo

Assonuoto.com

Privacy - Cookie